giovedì 12 novembre 2015

SuperMontevecchi a Santarcangelo: quando la brama di visibilità annebbia la vista e il senso del ridicolo della politica di terz'ordine

Negli scorsi giorni c'è stato a Santarcangelo la Fiera di San Martino, una grande festa di piazza e una tradizione che ogni anno si ripete Quest'anno è stato invitato da uno dei comitati il "Fuera", ormai storico locale LGBT della riviera. Un locale famoso per i suoi spettacoli scanzonati e divertenti fatti da drag queen di fama nazionale.

Il consigliere Montevecchi di FdI di Santarcangelo non poteva perdere questa ghiotta occasione di strumentalizzazione. Come ci fa sapere non era nemmeno alla festa della città che rappresenta in Consiglio comunale, ma ha rimediato subito correndo a verificare il grande pericolo. Lui stesso riferisce che c'era una festa divertente con tanti bambini e bambine che si divertivano, portati lì dalle loro famiglie che non erano minimamente preoccupate e anzi pure loro si divertivano. 

Fortuna che è arrivato SuperMontevecchi a denunciare il pericolo orrendo di bambini che osano divertirsi con un uomo vestito da donna (come si travestirono anche, così per dire, Patrick Swayze e Wesley Snipes... anche loro temibili propagandisti "gender" ?). Se comprasse un nuovo dizionario abbandonando quello seicentesco coevo alla sua visione del mondo scoprirebbe che è esattamente quello che fa una "drag queen", cioè fare spettacoli "en travesti" che sono di ben lunga tradizione senza che nessuno ci vedesse mai scandalo. La "voce dell'innocenza dei bambini" (parole sue) era quindi non solo vera, ma pure molto più informata e matura di lui.

SI scandalizzerà anche di sapere che fino al 1800 negli spettacoli e opere teatrali anche le parti femminili erano molto spesso interpretate da maschi, scandalo scandalo! Allarme gender! Non pare tuttavia che questo abbia particolarmente intaccato la stabilità sociale e il benessere dei giovani, come SuperMontevecchi il difensore dei bambini oggi denuncia.

Insomma, pare di capire che sapere la storia e non deformare la realtà siano optional per politici di partitini di terz'ordine, i quali direbbero che la terra è quadrata pur di avere un minimo di visibilità. In questo caso lo fa infamando un'attività artistica che è stata apprezzata soprattutto da bambine, bambini e dalle loro famiglie.

Forse con questo terribile "complotto gender" che vede in tutti gli angoli (e pure sotto al letto sospettiamo) ha paura di trovarsi un giorno a militare in "Sorelle d'Italia"... ma siamo certi che in quel caso saprebbe fare di necessità virtù!

Marco Tonti
Presidente Arcigay "Alan Turing" Rimini


--
Arcigay "Alan Turing" Comitato provinciale di Rimini
Associazione di Promozione Sociale
C.F. 91046230404

Nessun commento:

Posta un commento