venerdì 3 ottobre 2014

"Sentinelle in piedi" - Contro il vostro silenzio la nostra gioia di ESSERE!




Il 5 ottobre scenderanno nelle piazze a Rimini le Sentinelle in piedi, movimento omofobo che in tutta Italia sta tenendo iniziative contro i provvedimenti legislativi, che mirano a combattere la discriminazione verso le persone omosessuali e a riconoscere le unioni anche tra cittadini dello stesso sesso. In sostanza, in nome della libertà di espressione, si rivendicherà il diritto di esprimere l’omofobia e la discriminazione verso il diverso da sé.
La loro paura è che tale decreto legislativo tolga loro la libertà d'espressione! Ma quale libertà d'espressione?Intendono forse preservare la discriminazione, insegnare l'Omofobia nelle scuole diffondendo così odio? Noi non ci intimoriamo di fronte a persone che leggono un libro nel più assoluto silenzio, anzi, ribadiremo con la nostra presenza che non abbiamo paura di essere ciò che siamo e che siamo felici di esserlo!
Ciò nonostante, a loro è concesso il diritto di sposarsi e di avere figli correndo il rischio che il loro bigottismo porti a “infettare” le future generazioni attraverso pensieri chiusi e privi di morale.
Se il nodo cruciale è il valore della famiglia guardiamoci un po’ intorno, in gran parte dell'Europa, ad eccezione dell'Italia, sono riconosciute le unioni civili, le adozioni e contemporaneamente la famiglia tradizionale non è morta, anzi, il valore della famiglia ha incluso l’altro, si è arricchito, ampliato, approfondito, evoluto.

Per questi motivi abbiamo deciso di scendere in piazza a ribadire il nostro dissenso verso l'iniziativa in questione e a rivendicare i nostri diritti quindi invitiamo a partecipare tutti coloro che abbiano interesse a sostenerci e a combattere per un Paese più civile e privo di discriminazioni. L'appuntamento è per le 15:30 presso Piazza Cavour muniti di abbigliamento rainbow, palloncini, magliette con scritte pro LGBT per poi recarci all'Arco d'Augusto dove avrà inizio la manifestazione delle sentinelle in piedi, ove formeremo una catena umana in segno di protesta.

Arcigay Alan Turing Rimini


2 commenti:

  1. Io non ho visto nessuno. Vi siete persi per strada? Eppure è tutta dritta...

    RispondiElimina
  2. siamo stati fermati dalle forze dell'ordine..per evitare possibili danni ci hanno fatto rimanere tra Piazza Ferrari e Piazza Cavour,eravamo là con le nostre bandiere e colori!

    RispondiElimina