martedì 9 dicembre 2014

Percorso di consapevolezza in collaborazione con Arcigay Rimini e Centro Olismo


 
"LA RELAZIONE CHE AIUTA"
La relazione che aiuta va intesa in un progetto di intervento che riguarda la qualità della vita e la promozione del benessere e della salute, attraverso momenti di confronto e crescita personale di ognuno.

A CHI E' RIVOLTO
Il corso è rivolto a tutti coloro che sono interessati e motivati a svolgere un percorso di conoscenza e di crescita personale, di presa di consapevolezza e di responsabilità riguardo alla propria esistenza e a tutti quelli che intendono migliorare la comunicazione e la relazione con l'altro.


Counselor:  Claudia  Bertozzini e Roberta Contadini


PROGRAMMA

1° incontro 19 Dicembre
2° incontro 16 Gennaio
3° incontro 6 Febbraio
4° incontro 27 Febbraio
5°incontro 20 Marzo

PER INFO 346 - 8844438
PER INFO 346 - 8844438

Cineforum con arcigay Rimini



Alan Turing Rimini è lieta di presentarvi il Cineforum: 6 serate in cui saranno proiettati 6 bellissimi film.

Si parte il 12 dicembre alle ore 21 con il film "Come non Detto" e si proseguirà tutto l'inverno.

Ecco le date in anteprima con i film:

-12 dicembre: Come non detto
- 9 gennaio: Lo sconosciuto del lago
- 30 gennaio: Amici complici amanti
- 20 febbraio: Maurice
-13 marzo: Boys don t cry
-10 aprile: Cuori nel deserto

Sara' un modo per stare in compagnia e discutere sulle varie tematiche dei film in programma.

In anteprima si avrà la possibilità di assaggiare la prima Birra LGBT prodotta in Italia Birra Idem.

Ingresso libero (non è necessario essere possessori della tessera Arcigay)

venerdì 5 dicembre 2014

Unioni civili: Le istituzion​i al fianco dei cittadini. Ottima notizia la schiaccian​te maggioranz​a, ma in Italia è anche maggiore


Ieri sera è stato approvato a Rimini, su richiesta dei consiglieri Galvani e Pazzaglia, un registro delle unioni civili. È un passo importantissimo perché ha costretto il Consiglio comunale a prendere posizione, e naturalmente ora ci attendiamo le grida scomposte di chi nella vita si è dato come missione quello di limitare i diritti agli altri, di quelli che pretendono il diritto di essere contro la libertà e la felicità del prossimo. Ma le istituzioni cittadine, con una maggioranza di due terzi (ma i favorevoli in Italia, stando agli ultimi sondaggi, sono quasi l'80%), ha detto chiaramente che il benessere e la felicità delle persone devono essere tutelare e sono, di per se stesse, un valore che arricchisce tutta la popolazione.

I registri sono cosa diversa dalle trascrizioni dei matrimoni celebrati all'estero tra coppie omosessuali, e anche su quello c'è dell'altra strada che si può fare insieme alle istituzioni cittadine, e su questo invitiamo Gnassi a non abbassare la guardia perché forze conservatrici faranno di tutto per tornare indietro, molto indietro, fino al medioevo. Le trascrizioni, contrariamente alla vulgata che le vorrebbe "simboliche", hanno degli effetti concreti per le persone, un esempio tra tanti il permesso di soggiorno al marito o alla moglie stranieri sposati in Europa (circolare Cancellieri del 2012). Sono non solo legittime, ma un dovere dei sindaci perché certificano che un certo fatto è avvenuto.
È ovvio che c'è ancora molta strada da fare per la completa dignità delle persone e dei sentimenti (dignità che discende esclusivamente dalla parità e dal riconoscimento), e che i passi fondamentali si potranno fare solo a livello parlamentare, estendendo il matrimonio civile ache alle coppie omosessuali, basterebbero pochi giorni e la Corte Costituzionale e la Cassazione hanno già stabilito che sarebbe perfettamente costituzionale e legittimo farlo. Con questi atti concreti e partecipati i comuni, che sono le istituzioni più vicine alle persone, a gran voce dimostrano che di diritti c'è una necessità ineludibile che deve essere presa in carico dallo Stato, e si fanno vicini a tutti i cittadini e alle loro famiglie senza distinzioni.

Marco Tonti
Vicepresidente Arcigay "Alan Turing" Rimini

giovedì 20 novembre 2014

Lei disse si - la rivoluzione a colpi di bouquets è appena cominciata.

 
 
 
 
Arcigay Alan Turing Rimini in collaborazione con La Casa sull'albero e il Rosmarino B&B con il Patrocinio dell'Amministrazione Comunale vi invitano alla Presentazione e Proiezione del film "Lei disse si"

saranno presenti le autrici
INGRID LAMMINPÄÄ, MARIA PECCHIOLI E LORENZA SOLDANI

dopo la proiezione dalle 22.30

l'evento continua presso LA CASA SULL'ALBERO
in VIA CIRCONVALLAZIONE OCCIDENTALE 32 | RIMINI
BOUQUETS PARTY!

...e porta il tuo bouquets così ce lo lanciamo!...

Il miglior bouquets verrà premiato
con il bacio delle spose

Durante il Bouquets party anche potrai
sostenere il crowdfunding per
il Film “lei disse si”

Lei disse si è una storia d’amore fatta di musica, di rifiuto e abbandono, di accoglienza e condivisione, di imprevisti, speranze, amici e parenti, testimoni allegri di un sogno che si avvera.

È il racconto di due donne che si amano. Lei disse si è un frammento di Italia, di boschi e laghi svedesi ed è una festa dove il menù di nozze è a base di diritti civili.

Un progetto d’amore ad alto valore sociale e politico: due donne decidono di rendere pubblico il loro giorno più bello, anche se sanno che così facendo si esporranno all’incomprensione di un Paese, l’Italia, dove il matrimonio omosessuale non è ancora riconosciuto.

Per info: rimini@arcigay.it

Vi aspettiamo numerosi!
 


giovedì 23 ottobre 2014

Locali convenzionati con Arcigay Alan Turing Rimini

Inn Linea Centro Dimagrimento Personal Trainer
 

Presenta la tessera Arcigay e riceverai uno sconto del 10% cumulabile su sconti in palestra e NON cumulabile su offerte Criosauna
 
Se non hai la tessera o vuoi solo rinnovarla contattaci all'indirizzo email: rimini@arcigay.it

Presso Via Della Repubblica 84/D Rimini


--------------------------------------------------------------------------------------------------
 
 
Centro Benessere " Settimo Senso"
 

Presenta la tessera Arcigay e riceverai uno sconto del 10% sul listino prezzi e sui pacchetti ed il  20% sui prodotti in vendita, non valido per gli articoli in promozione.

Se non hai la tessera o vuoi solo rinnovarla contattaci all'indirizzo email: rimini@arcigay.it

Presso Via Veneto 162/A Riccione.

--------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Osteria Angolo Divino 



Presenta la tessera Arcigay e riceverai uno sconto del 10%.

Se non hai la tessera o vuoi solo rinnovarla contattaci all'indirizzo email: rimini@arcigay.it

Presso Via San Giuliano 43 Rimini 47900


Per informazioni e prenotazioni 0541/50641 – 335 1431980 email: angolodivino @email.it

--------------------------------------------------------------------------------------------------


Avenue Cafè


Bar, caffetteria, pausa pranzo,aperitivi a buffet, compleanni e feste!

Presenta la tessera Arcigay e riceverai uno sconto del 30% su pranzi ed eventi organizzati dal bar!

Presso Viale Principe Amedeo n° 3, Rimini.








--------------------------------------------------------------------------------------------------




Sei proprietario di un locale e vuoi stipulare una convenzione con noi?

Contattaci tramite email : rimini@arcigay.it valuteremo assieme la convenzione per i soci Arcigay.

domenica 19 ottobre 2014

Incontri Arcigay Rimini


Dopo la pausa estiva, diamo il via ai nostri incontri Arcigay.
Da venerdi 24 Ottobre partiremo con gli appuntamenti del venerdì sera presso il "Centro Giovani RM25" in Corso D'Augusto n° 241, Rimini.

L'appuntamento è rivolto a tutti coloro che vogliono partecipare attivamente alla lotta contro la discriminazione degli omosessuali e transessuali o semplicemente esprimere la propria opinione.
L'ingresso è gratuito e non vi è l'obbligo di possedere tessera arcigay.

Sarà un occasione per conoscerci e scambiare due chiacchiere in compagnia..
Seguite la nostra pagina per restare aggiornati sugli eventi, saranno organizzati cineforum, pizzate, trekking, e tanto altro...

Vi aspettiamo venerdi!

martedì 14 ottobre 2014

Trekking: Camminando nella Biodiversità dell’Amore


Arcigay Alan Turing organizza una serie di escursioni per restare a contatto con l'ambiente.
Il primo appuntamento è il 26 Ottobre alle Balze con rientro in giornata.

Ritrovo ore 7.30 parcheggio di fronte alla gelateria Il Castello di Rimini e ore 8.00 parcheggio di Ponte Santa Maria Maddalena (sulla via Marecchiese).

Si raccomanda di portare con sé:
  • scarponi da trekking o scarpe da tennis molto sostenute
  • bastoncini da trekking se li si possiede
  • riserva d’acqua
  • pranzo al sacco
  • kway in caso di pioggia
  • abbigliamento adatto alla stagione e al luogo montano (copricapo, felpa o pile, etc )

La partecipazione è gratuita. Le spese di trasporto sono a carico dei partecipanti. L’evento potrebbe subire variazioni in base al tempo e all’organizzazione.

Per partecipare chiediamo di prenotare entro venerdì 24 ottobre comunicando l’adesione tramite via email a rimini@arcigay.it .

I prossimi appuntamenti saranno:

  • 25/01 Montebello
  • 22/02 Sant'Igne
  • 29/03 Carpegna
  • 26/04 Acquacheta

sabato 11 ottobre 2014

A Santa Giustina è "Festa Ad Tott "

"La Festa ad Tott"  si terrà in Santa Giustina di Rimini, presso Centro Giovani Rimini5 e Parco Rodari  nei gg. 10, 11, 12 e 13 ottobre,  è un momento di incontro e di festa per tutte le generazioni, per tutte le età e per tutti i popoli. E' iniziativa del Comune di Rimini, Assessorato alle Politiche Giovanili, che vede la collaborazione di moltissime fra associazioni e liberi cittadini.




Anche noi di Arcigay Rimini saremo presenti con un nostro banchetto , contenente materiale informativo e gadget, nella giornata di domenica dalle ore 15:00 in poi. Sarà un occasione per conoscere le nostre iniziative e le nostre idee. 

Ecco l'evento ..clicca qui


Vi aspettiamo numerosi!




Discriminazione in piedi

Il 5 ottobre le Sentinelle in piedi sono scese nelle piazze d’Italia per difendere la propria libertà di espressione nell’affermare che:

1) il matrimonio è solo tra un uomo e una donna
2) un figlio ha il diritto ad avere un padre e una madre
3) una famiglia è libera di educare i propri figli

In sostanza in nome della libertà di espressione è stato rivendicato il diritto di affermare l’omofobia e la discriminazione verso il diverso da sè. Nel 2014 (dopo Cristo) il diverso continua a fare paura, è il mostro che mina alla radice la famiglia, è il nemico da combattere e da distruggere, contro il quale muovere crociate o, più elegantemente, da emarginare, escludere, uccidere silenziosamente.
Per Arcigay Rimini il diritto a discriminare non è un diritto, così come non è un diritto per un assassino uccidere, per uno stupratore violentare, per un ladro rubare. Anche se non c’è una legge in Italia, l’omofobia rimane ingiustizia. Questi segni di discriminazione “civile” sono purtroppo i segnali del degrado culturale e dell’arretratezza della nostra (in) civiltà, perché ci sono persone che in nome della libertà di espressione e in difesa della tradizione discriminano il diverso, producendo concretamente violenza di pensiero, culturale. Non possiamo denunciare simili azioni perché non ci sono leggi che ci tutelano, ma possiamo esprimere chiaramente il nostro dissenso.
L’articolo 3 della Costituzione Italiana afferma che: “Compito della Repubblica è rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto l’uguaglianza e la libertà dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana”. Eppure oggi la coppia omosessuale in Italia non è riconosciuta. Se il nodo cruciale è il valore della famiglia guardiamoci un po’ intorno, in Europa ad esempio. In Spagna, Portogallo, Inghilterra etc. sono riconosciute unioni civili e adozioni e contemporaneamente la famiglia tradizionale non è morta, anzi, il valore della famiglia ha incluso l’altro, si è arricchito, ampliato, approfondito, evoluto. Nulla è stato tolto alla famiglia eterosessuale riconoscendo i diritti di quella omosessuale, anzi, la famiglia è più grande, semplicemente non si basa sull’esclusione del diverso, è maturata, è diventata famiglia che accoglie, nel senso più profondo del termine. Tutta questa paura del diverso ci riporta nel Medioevo, quando i gatti neri o le streghe erano il male da bruciare. E’ tanto difficile riuscire a guardare la persona omosessuale con uno sguardo d’amore che riesca a vedere la bellezza, la dignità, il miracolo di due persone che si amano a prescindere dal sesso, dal vestito che indossano, dal corpo che hanno? E’ tanto difficile non considerare il rapporto tra due persone partendo dai genitali (etero o omo) ma come affetto, sentimento, emozione, impegno, vocazione, volontà, rispetto, gioia, valore?
Alcuni considerano l’omosessualità contro natura, eppure esistiamo, la natura ci ha creati, siamo qui in carne e ossa, siamo suoi figli. Esistono in natura specie animali che praticano l’omosessualità (pinguini, scimmie), esistono piante che hanno entrambi i sessi nello stesso individuo. Questa è la natura reale. Forse dovremmo imparare a chiamare le cose con il proprio nome. L’unica natura contro cui l’omosessualità va è quella dell’ipocrisia, dell’arretratezza, dell’ignoranza, della discriminazione, forse perchè mostra, porta alla luce della coscienza i limiti e la ristrettezza del nostro sistema di valori. Il ritratto di Dorian Grey di Oscar Wilde descrive il classico esempio di chi non è cosciente della propria mostruosità e uccide l’altro, il quale in realtà altri non è che se stesso. Chiediamoci se il vero mostro è l’amore tra due persone dello stesso sesso o il non amore di tutti gli altri che negano la sua dignità di esistere e realizzarsi pienamente.
Sant’Agostino diceva: “Ama e fa quel che vuoi”. Purtroppo chi non ama spesso non lascia fare.


Elisa Nowkandi    

giovedì 9 ottobre 2014

Incontri gruppo Senior LGBT di Rimini



Dopo la pausa estiva , da sabato 18 Ottobre  torna il gruppo Senior LGBT di Rimini.

L'appuntamento sarà fisso ogni sabato sera dalle 21:00 alle 23:00 presso la sede dell'Auser di Rimini  in via Giuliano da Rimini n 8/A.

Per parlare, conoscerci, passare una serata in compagnia ed allegria. 

Aperto a tutti e tutte di qualsiasi età senza bisogno di tessere.

Se siete curiosi/e e avete voglia di parlare e conoscerci scriveteci a rimini@arcigay.it o chiamate al numero 347 5592301

ATTENZIONE! Gli incontri del gruppo seniors avranno luogo presso la sede dell'Auser di Rimini in via Giuliano da Rimini. 8/A.

Matrimoni Gay: Bene Gnassi che prende le distanze da omofobi e neofascisti. Rimini capitale del turismo e dei diritti.

È molto significativo che il Sindaco Gnassi abbia preso una chiara posizione a favore al riconoscimento dei matrimoni gay a pochi giorni dalla manifestazione delle omofobe Sentinelle in piedi spalleggiate dai gruppi di estrema destra neofascista. Il messaggio è molto chiaro ed è rivolto a tutti coloro che ritengono di riportare le lancette dell'orologio indietro al medioevo e ai suoi roghi.

È anche una risposta alle ottusità di Alfano che vorrebbe imporre le sue idee retrive e oscurantiste sfruttando il potere del suo ruolo di Ministro attraverso la struttura autoritaria dei prefetti, residuo di un modo monarchico e assolutista di concepire lo Stato. Rimini torna a essere quindi una meta di turismo orgogliosamente aperta a tutti, e siamo certi che questa dichiarazione aumenterà l'interesse del turismo gay-friendly.

In questo modo il nostro Sindaco si aggiunge alle barricate culturali e progressiste composte anche da molti altri sindaci che contrastano la mareggiata maleodorante che vorrebbe spingere nel fango le persone omosessuali e transessuali, che vorrebbe oscurare la nostra richiesta di diritti fondamentali come il riconoscimento pubblico delle nostre famiglie, che vorrebbe imbavagliare il nostro diritto di esistere alla luce del sole al solo scopo di mantenere il potere sulla vita delle persone.

Naturalmente ora ci aspettiamo che dalle parole si passi ai fatti, e approfittiamo dell'occasione per offrire al Sindaco e alla Giunta tutta la nostra collaborazione, come peraltro succede da anni nel reciproco ascolto e rispetto.

Fiorenza Raspante
Presidente Arcigay "Alan Turing" di Rimini

venerdì 3 ottobre 2014

Vieni a cena con Arcigay Alan Turing Rimini!




Cena di autofinanziamento per i nostri eventi futuri che scoprirai restando in contatto con noi!!

Menù fisso di 15 Euro comprende:

- Pizza a scelta
- Bibita
- Coperto
- contributo per l'evento


Prenotazione obbligatoria (mandare un messaggio privato sulla nostra pagina FB o tramite Email )

"Sentinelle in piedi" - Contro il vostro silenzio la nostra gioia di ESSERE!




Il 5 ottobre scenderanno nelle piazze a Rimini le Sentinelle in piedi, movimento omofobo che in tutta Italia sta tenendo iniziative contro i provvedimenti legislativi, che mirano a combattere la discriminazione verso le persone omosessuali e a riconoscere le unioni anche tra cittadini dello stesso sesso. In sostanza, in nome della libertà di espressione, si rivendicherà il diritto di esprimere l’omofobia e la discriminazione verso il diverso da sé.
La loro paura è che tale decreto legislativo tolga loro la libertà d'espressione! Ma quale libertà d'espressione?Intendono forse preservare la discriminazione, insegnare l'Omofobia nelle scuole diffondendo così odio? Noi non ci intimoriamo di fronte a persone che leggono un libro nel più assoluto silenzio, anzi, ribadiremo con la nostra presenza che non abbiamo paura di essere ciò che siamo e che siamo felici di esserlo!
Ciò nonostante, a loro è concesso il diritto di sposarsi e di avere figli correndo il rischio che il loro bigottismo porti a “infettare” le future generazioni attraverso pensieri chiusi e privi di morale.
Se il nodo cruciale è il valore della famiglia guardiamoci un po’ intorno, in gran parte dell'Europa, ad eccezione dell'Italia, sono riconosciute le unioni civili, le adozioni e contemporaneamente la famiglia tradizionale non è morta, anzi, il valore della famiglia ha incluso l’altro, si è arricchito, ampliato, approfondito, evoluto.

Per questi motivi abbiamo deciso di scendere in piazza a ribadire il nostro dissenso verso l'iniziativa in questione e a rivendicare i nostri diritti quindi invitiamo a partecipare tutti coloro che abbiano interesse a sostenerci e a combattere per un Paese più civile e privo di discriminazioni. L'appuntamento è per le 15:30 presso Piazza Cavour muniti di abbigliamento rainbow, palloncini, magliette con scritte pro LGBT per poi recarci all'Arco d'Augusto dove avrà inizio la manifestazione delle sentinelle in piedi, ove formeremo una catena umana in segno di protesta.

Arcigay Alan Turing Rimini


mercoledì 6 agosto 2014

San lorenzo con Arcigay Rimini



Il 10 Agosto si avvicina. Quest'anno abbiamo deciso di passare la notte di San Lorenzo tutti assieme in compagnia ed allegria. Ci vediamo alle ore 20:30 in via Pascoli n.14 (davanti Zanni) a Santarcangelo di Romagna. Da lì andremo a mangiare una pizza per poi andare al parco di villa tutti assieme per ammirare le stelle cadenti (sperando che siano tante).
Un occasione per socializzare e passare una serata diversa.
Se vuoi partecipare manda un email all'indirizzo rimini@arcigay.it così prenotiamo anche per te.
Ti aspettiamo!

venerdì 4 luglio 2014

Cercasi foto profilo Facebook


La foto vincitrice è ....

Complimenti Valeria!

giovedì 3 luglio 2014

Dai un calcio all'Omofobia 7 Settembre


Torneo di calcetto a 5 con Apericena sia maschile che femminile in bellissimo contesto immerso nel verde ovviamente friendly!
Possibilità di partecipare anche senza iscriversi la torneo, sara' incluso l'apericena e ovviamente il bagno in piscina!
Ricordatevi il costuminooooooo!!!

entrambi con 
CIBO ILLIMITATO
DRINK & ALCOOL ILLIMITATO
2 PISCINE
DEEJAY JUDA & FIORE WALKYRIE BLOOD


In collaborazione con Arcigay Alan Turing Rimini

domenica 15 giugno 2014

Invano mi odiano 21 Giugno


Sabato 21 Giugno, arcigay vi invita alla visione di "Invano mi odiano" documentario che racconta le storie di credenti russi LGBT (lesbiche, gay, bisessuali, trans) in quello che è un paese che sempre di più sta diventando omofobo anche a livello istituzionale.

Film in russo con sottotitoli in italiano.

A questo link potrete scoprire maggiormente del film:

http://invanomiodiano.wordpress.com/


All'evento parteciperanno dopo l'incontro per un breve dibattito:


Yulia Mitsiy, regista di "Invano mi odiano"

Jonathan Mastellari, MigraBO' LGBT (migranti LGBT)/Amnesty International

Fiorenza Raspante, Presidente Arcigay di Rimini


La proiezione è organizzata per sostenere l'LGBT pride che si terrà a Bologna il 28 giugno ed è un evento inserito tra quelli sostenitori della lgbt pride week.


Dopo la proiezione del documentario verrà anche presentata il reading "All'improvviso si accende..." per sostenere e pubblicizzare il gruppo Senior LGBTI di Rimini.
"All'improvviso si accende..." è un reading/spettacolo teatrale scritto sulle tematiche dell'invecchiamento LGBT da Gaia Chon e Jonathan Mastellari.

Sarà presente Michele Conti responsabile del gruppo Senior LGBTI di Rimini.

Entrata gratuita senza tessere


Alle ore 19:30 presso Centro Giovani RN25 (Corso d'Augusto n, 241 Rimini)

info: rimini@arcigay.it

lunedì 9 giugno 2014

Vecchiaie orgogliose: l’invecchiamento omo, bi, trans oggi Convegno Bologna 24 Giugno 2014

L'invecchiamento è per tutti e tutte un tema fortemente tabù, soprattutto nel mondo LGBTI (lesbico, gay, bisessuale, trans e intersessuale). La paura di invecchiare e le cose che ne conseguono soprattutto in un paese dove mancano diritti di eguaglianza riconosciuta dalla legge per le coppie non rendono sicuramente questo processo più facile, ma anzi il timore della solitudine amplifica il tutto.

Anche il gruppo senior di Rimini parteciperà al convegno di Bologna

 Interverranno:  Secondo Cavallari, Presidente Auser,  Dott. Maurizio Betti, Responsabile Telefono Amico Gay e Lesbico Bologna, Dott. Prof. Vincenzo Colangeli, Infettivologo Ospedale Sant'Orsola di Bologna - Anlaids   Enzo Cucco, Associazione Lambda Torino (sportello Lambda 3 età)  Dott. Raffaele Lelleri, Sociologo esperto nelle tematiche LGBT  Raffaele Pancaldi, Libreria LGBT Igor Bologna  Gruppi Senior LGBT Arcigay di Modena, Bologna e Rimini,  Federico Armenteros Avila, Presidente Fundación 26 de Diciembre (Madrid)  Avv. Michele Giarratano, Sportello legale (Cassero gay lesbian center Bologna)  Modera: Dott. Jonathan Mastellari, comunicazione e logistica gruppi Senior Arcigay  Durante l’incontro "All'improvviso si accende..." di Gaia Chon e Jonathan Mastellari spettacolo/reading sull'invecchiamento LGBT.  Saranno inoltre presenti banchetti di Arcigay, Auser e Anlaids

Partecipate numerosi!

Trekking Ambientale con Arcigay Alan Turing Rimini



Zona: Campigna, Passo della Calla. 

Media difficoltà. Consigliato un minimo di allenamento fisico. 

Importantissimo: scarpe adatte (possibilmente no da tennis, ma da trekking), riserva d'acqua, pranzo al sacco, abbigliamento adatto (consigliabile vestirsi a cipolla e tenere in conto che può fare freddo anche se è estate).


Dato il caldo partenza ore 7.30 di mattina da Rimini

Si cercherà di fare meno macchine possibili e le spese saranno divise tra i partecipanti.

Se vuoi partecipare, manda l'adesione entro giovedì 19 giugno a Elisa tel 3477964414 o tramite mail noki@virgilio.it

In caso di maltempo si rimanda
Rientro in tardo pomeriggio, serata


Invito esteso a tutti!

lunedì 2 giugno 2014

UNIVERSITA’ MADRE DI CIVILTA’



Sabato 7 giugno dalle 14.00 alle 02.00 si svolgerà lo Slashfestival presso il cortile dell’Università di economia di Rimini. Sarà un’occasione importante di interazione tra Università e territorio. Anche l’Associazione Arcigay Rimini sarà presente, per portare un messaggio di uguaglianza, rispetto e civiltà. Ci saranno molte realtà associative che affrontano problematiche attuali, momenti in cui le associazioni interverranno per comunicare il senso della propria presenza e momenti di spettacolo e divertimento. Dopo pochi giorni dalla manifestazione Rimini Amore Arcigay Rimini scende di nuovo alla luce del sole per dire no all’omofobia e alla transfobia all’interno dell’Università, dove troppo spesso si respira aria tossica di discriminazione e violenza. Ricordiamo che è di pochi mesi fa la terribile vicenda di uno studente dell’università di Roma morto suicida, vittima delle continue violenze verbali dei suoi colleghi. Questo purtroppo ci rende consapevoli delle lacune educative e culturali esistenti e di quanto lavoro c’è da fare. Ci troverete a lottare in prima fila, mettendoci la faccia e armati solo del nostro sorriso e dell’amore, amore in tutte le sue forme.

martedì 13 maggio 2014

Rimini Amore 2014


Arcigay “Alan M. Turing” Rimini, in collaborazione con UISP Comitato territoriale di Rimini, desiderano dare un segnale di coscienza e di presenza, che contrasti l’inasprimento della violenza che si vive nel nostro Paese e l’omofobia che si respira nelle nostre città.
Il 17 maggio si celebra la Giornata Internazionale contro l’omofobia e la transfobia, istituita nel 2007 dall’Unione Europea.
L’omofobia non si esprime solo in cruenti atti di violenza fisica a danno delle persone omosessuali, ma anche in un atteggiamento discriminatorio ed escludente verso le persone Lgbt (lesbiche, gay, bisex e trans). In Italia le Istituzioni tardano ad esprimersi concretamente sul tema dell’uguaglianza formale e sostanziale di tutti i cittadini e questa manifestazione sarà lo strumento con il quale amplificare una voce civile, una richiesta corale di evoluzione e rivoluzione.

L’iniziativa “RiminiAmore 2014”, si svolgerà il 17 maggio dalle ore 16,00 in Piazza dell’Arco d’Augusto, Rimini ed è pensata e realizzata per trasferire con orgoglio e serenità i contenuti politici e sociali legati alle richieste della comunità Lgbt. Saremo lungo le strade della città per rivendicare le nostre istanze di civiltà e lo faremo nel modo a noi più caro: quello che passa attraverso la gioia e il sorriso di un avvenimento sportivo per una città rinnovata, inclusiva e contro ogni forma di discriminazione e violenza.

Saranno previsti i seguenti momenti: 

  • ore 16.00 Presentazione dell’ultimo libro di Maura Chiulli, “Dieci Giorni” Hacca Edizione presso libreria Feltrinelli con Vera Bessone (Corriere di Rimini) e Marco Muratori (Sportello Ascolti Arcobaleno)
  • ore 17.00 Concentramento bici presso Arco d’Augusto; intervengono l'assessore Nadia Rossi, il Consigliere regionale Franco Grillini e  il sindaco di Coriano Domenica Spinelli
  • ore 17.30 Partenza della manifestazione ciclistica non agonistica;
  • ore 17.30 Arrivo presso Piazzale Gondar e aperitivo al Fuera
N.B: Durante la presentazione all'Arco d'Augusto è possibile richiedere ai volontari arcigay il pass per avere uno "sconto" di 1 Euro sul drink, da presentare al Fuera per l'aperitivo della serata.


Per coloro i quali non fossero muniti di bicicletta è possibile usufruire del servizio "Bike Sharing"  attivando la tessera MI MUOVO presentandosi muniti di un documento di identità (età minima 16 anni) presso i seguenti uffici:
  • Mi Muovo in Bici Point rimini, via Montefeltro,97
  • IAT Rimini Marina Centro, piazzale Fellini, 3
  • IAT Rimini Centro Città, piazzale Cesare Battisti,1
Con la tessera Mi Muovo si può ritirare la bicicletta da una delle 9 postazioni e dopo l'utilizzo riconsegnarla in una postazione anche differente da quella di prelievo.

Quanto costa?
- Tessera Mi Muovo 5 euro
- Prima mezz'ora Gratis
- ogni mezz'ora fino alla 3° ora 0.80 euro
- oltre le 3° ora fino alla 24° ora 2 euro l'ora

DOVE PUOI TROVARE LE BICI:
Stazione FF.SS P.le C. Battisti/Via Roma
Arco D'augusto
Domus del chirurgo piazza Ferrari
Mercato Coperto p.Gramsci
Anfiteatro romano via roma/V.le Orientali
Piazzale Kennedy
Fontana dei Quattro cavalli
Piazzale Boscovich
Castello Malatestiano Via valturio

Per ulteriori info www.mimuovoinbici.it oppure 800 032 330

martedì 6 maggio 2014

OMICIDIO OMOFOBICO. ARCIGAY RIMINI: Sentenza importantissima, mentre il parlamento italiano tentenna vigliaccamente sui diritti

Ancora una volta la magistratura riesce a fare quei passi sui diritti che la politica nazionale, paralizzata da veti dettati da moralismi da quattro soldi, non riesce a fare. Le motivazioni della sentenza sull'omicidio compiuto da Zinnanti ai danni del tassista Leonardo Bernabini descrive una dinamica dei fatti inequivocabile descrivibile in sostanza con una sola parola, omofobia, riconosciuta come aggravante in termini di futili e abietti motivi. La sentenza chiarisce così un equivoco sul quale marciano in malafede molti falsi moralisti, che l'omofobia cioè non sia un movente e che bisogna punire solo l'atto. Ma l'omicidio è avvenuto proprio perché l'assassino riteneva, a torto o a ragione, che la vittima fosse omosessuale. Infatti, si legge nelle motivazioni, al Zinnanti era "connaturata una certa ideologica avversione verso chi avesse tendenze omosessuali... Si ritiene che proprio questo abbia contribuito a far scattare la rabbia omicida del giovane".

Omofobia, un termine usato ancora con enorme imbarazzo da una politica che ancora non si rende conto che la difesa delle minoranze e il riconoscimento dei diritti è ormai la chiave di volta di uno scontro di civiltà: i totalitarismi e le teocrazie da una parte, e i moderni paesi liberali e democratici dall'altra. L'Italia da che parte vuole stare? Dalla parte della Russia di Putin e dell'Uganda, o dalla parte di quasi tutti gli altri paesi europei e di molti altri nel mondo? Perché tutti quei vani dibattiti e odiosi distinguo nel confronti della legge Scalfarotto, arenata al senato e ad altissimo rischio di depotenziamento da parte del fuoco di fila del partito trasversale dei bigotti e degli illiberali autoritari?

Noi di Arcigay "Alan Turing" di Rimini lottiamo per vivere in un Paese dove le libertà costituzionali non siano solo parole, un Paese dove le libertà vengano rese vive da un'attività politica e sociale solida e diffusa. Per questo il 17 maggio, giornata europea contro l'omofobia, abbiamo organizzato una colorata manifestazione che partirà dall'Arco d'Augusto e che in bicicletta si snoderà fino a piazzale Gondar. Parteciperà alla manifestazione il Consigliere regionale Franco Grillini (LibDem), presidente di Gaynet (associazione giornalisti omosessuali) e presidente onorario di Arcigay. Siamo anche onorati di invitare il Sindaco Andrea Gnassi alla nostra manifestazione e percorrere con lui le le nuove piste ciclabili del lungomare.

Marco Tonti, vicepresidente Arcigay “Alan Turing” Rimini

giovedì 1 maggio 2014

Cena di Autofinanziamento- Rimini Amore 2014



Vieni a cena con Arcigay Alan Turing Rimini!

Cena di autofinanziamento per la manifestazione contro L'OMOFOBIA e la TRANSFOBIA del 17 Maggio 2014

Menù fisso di 15 Euro comprende:

- Pizza a scelta
- Bibita
- Coperto
- contributo per l'evento

L'ingresso è aperto a tutti e senza obbligo di tessera.
Prenotazione obbligatoria ( basta mettere il parteciperò o inviare un messaggio privato a me o all'indirizzo email rimini@arcigay.it )


https://www.facebook.com/events/758212834219017/?fref=ts

Esito Congresso Arcigay Rimini

Il Congresso Provinciale Arcigay, svoltosi presso Centro Giovani RM25 il 15 Marzo 2014,ha eletto il nuovo Consiglio direttivo per il triennio 2014-2017. Il nuove presidente di Arcigay Rimini è Fiorenza Raspante, Marco Tonti è stato eletto vicepresidente e Alessandro Tosarelli eletto tesoriere dell'Associazione.

Altri membri del direttivo sono:

- Raffaele Serra
- Elisa Nowkandi
- Silvia Brunelli

giovedì 13 febbraio 2014

ASSEMBLEA E CONGRESSO ARCIGAY

Comitato provinciale Arcigay di Rimini “Alan Mathison Turing”
A norma dell'art.13 dello Statuto dell'Associazione è convocato il

ASSEMBLEA ORDINARIA ARCIGAY RIMINI

per il giorno:

SABATO 15 MARZO 2014
(alle ore 1.00 in prima convocazione)
ALLE ORE 16.00 IN SECONDA CONVOCAZIONE
presso il Centro giovani RM25, Corso d’Augusto 241, Rimini
(per ragioni logistiche la sede del Congresso potrà subire variazioni che saranno comunicate tempestivamente)
  
con il seguente ordine del giorno:

1) Operazioni preliminari;
2) Discussione e votazione di eventuali proposte di modifica allo Regolamento di Arcigay “A. Turing”;
3) Relazione del tesoriere sul Bilancio consuntivo;
4) Votazione del Bilancio consuntivo;
5) Varie ed eventuali.

Possono partecipare all’Assemblea e votare tutti i soci e le socie Arcigay Rimini nonché coloro che chiederanno di essere iscritti e iscritte al Comitato di Rimini.
Per l'accredito alla partecipazione e al voto è necessario essere muniti di documento d'identità personale ed essere in regola con il pagamento della quota associativa.
Lo Statuto e il regolamento congressuale possono essere richiesti alla mail rimini@arcigay.it oppure scaricati dal sito http://arcigayrimini.blogspot.com/
  
Rimini, 13 febbraio 2014

La presidente
Maura Chiulli




Comitato provinciale Arcigay di Rimini “Alan Mathison Turing”
A norma dell'art.12 dello Statuto dell'Associazione è convocato il

CONGRESSO ARCIGAY RIMINI

per il giorno:

SABATO 15 MARZO 2014
(alle ore 1.30 in prima convocazione)
ALLE ORE 16.30 IN SECONDA CONVOCAZIONE
presso il Centro giovani RM25, Corso d’Augusto 241, Rimini
 (per ragioni logistiche la sede del Congresso potrà subire variazioni che saranno comunicate tempestivamente)

con il seguente ordine del giorno:

1) Operazioni preliminari;
2) Relazione del presidente;
3) Discussione e votazione di eventuali proposte di modifica allo Statuto di Arcigay “A. Turing”;
4) Discussione e votazione del progetto associativo e programma di attività triennale;
5) Elezione del Consiglio direttivo e del Collegio provinciale dei Garanti;
6) Varie ed eventuali.

Possono partecipare al Congresso, candidarsi alle cariche elettive e votare, tutti i soci e le socie Arcigay Rimini nonché coloro che chiederanno di essere iscritti e iscritte al Comitato di Rimini.
Per l'accredito alla partecipazione e al voto è necessario essere muniti di documento d'identità personale ed essere in regola con il pagamento della quota associativa.
Lo Statuto e il regolamento congressuale possono essere richiesti alla mail rimini@arcigay.it oppure scaricati dal sito http://arcigayrimini.blogspot.com/
  
Rimini, 13 febbraio 2014

La presidente
Maura Chiulli
 

domenica 9 febbraio 2014

Incontri con...Arcigay Alan Turing Rimini!

Tutti i Venerdì sera alle ore 21:00 presso Corso D'Augusto n°241 appuntamento con i volontari di Arcigay Rimini.

( Gli incontri sono rimandati a settembre, continuate a seguire la pagina o il blog per restare aggiornati sugli ultimi eventi)

L'appuntamento è rivolto a tutti coloro che vogliono partecipare attivamente alla lotta contro la discriminazione degli omosessuali e transessuali o semplicemente esprimere la propria opinione.
L'ingresso è gratuito e non vi è l'obbligo di possedere tessera arcigay.

Inoltre, organizziamo cineforum, pizzate e abbiamo anche la possibilità di giocare a ping pong.
Siamo aperti a ricevere proposte di eventi, convenzioni o attività che si potrebbero svolgere.
Le porte di Arcigay sono aperte a tutti!!

Ti aspettiamo!!

per info: rimini@arcigay.it
cell: 3459372992 


martedì 21 gennaio 2014

In Memoria con Arcigay Alan Turing Rimini

Il Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio come giornata dedicata al ricordo della Shoah. In questo giorno si celebra la liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, avvenuta il 27 gennaio 1945 ad opera delle truppe sovietiche dell'Armata Rossa. Una giornata per ricordare che tanti anni fa, durante la seconda guerra mondiale, milioni di uomini, donne e bambini sono stati perseguitati con le leggi razziali e poi strappati alla loro vita e portati nei lager da dove, solo in pochi sono tornati. E’ un pezzo agghiacciante della nostra storia ed è importante non dimenticarla.

Oltre agli ebrei, vennero perseguitati anche gruppi etici e religiosi ritenuti "indesiderabili" dalla dottrina nazista; tra cui,  oppositori politici, nazioni e gruppi etnici quali RomSintiJenisch, gruppi religiosi come testimoni di Geova e pentecostali, omosessuali, malati di mente e portatori di handicap.

Gli omosessuali, che venivano contraddistinti da un triangolo rosa cucito sulle divise a righe, subivano umiliazioni e torture oltre che ad esser sottoposti a folli sperimentazioni pseudoscientifiche fino alla morte. Si stimano almeno settemila morti e altre decine di migliaia di persone in galera quando si parla di "Omocausto"

Deliri che non stupiscono nemmeno oggi, purtroppo, visto che ancora in troppi paesi nel mondo l’omosessualità è considerata ancora una devianza, una malattia, o un reato punibile anche con la pena di morte.


Arcigay Alan Turing   dedica un incontro in memoria dei caduti omosessuali vittime del 
nazismo.

L'incontro comprenderà una breve presentazione e la proiezione del documentario:

PARAGRAFO 175












è un documentario del 2000 diretto da Rob Epstein e Jeffrey Friedman, e raccontato da Rupert Everett.
Il film raccoglie la testimonianza di diversi uomini e donne che furono arrestati dai nazisti per omosessualità in base al paragrafo 175, la legge contro la sodomia del codice penale tedesco, che risaliva nella prima stesura al 1871, e che fu inasprito dai nazisti.



Venerdì 24 Gennaio 2014 ore 21:00

 presso Corso d'Augusto n 241 ( Centro giovani Rn25)

info: 3459372992