venerdì 22 giugno 2012

Breve dizionario del rispetto


Ciò che spesso viene riscontrato è un uso improprio o fuorviante di parole legate alle tematiche Lgbt. Informare con rispetto e precisione è un dovere. Le parole sono importanti e il loro uso improprio può essere fonte di ulteriore discriminazione o sofferenza, soprattutto quando si raccontano episodi di cronaca di una certa gravità. Proponiamo di seguito un semplice glossario, al quale si può attingere in caso di dubbi o incertezze.

LGBT: acronimo di Lesbcihe, Gay, Bisessuali e transessuali.
Sesso biologico: indica il fatto che una persona è fisicamente, anatomicamente maschio o femmina.
Genere: è l’insieme di elementi socio-culturali che determinano l’essere maschio o l’essere femmina in un determinato contesto e momento storico.
Identità di genere: si riferisce alla convinzione interiore della persona di essere una donna o un uomo o entrambi allo stesso tempo.
Ruolo di genere: si riferisce all’insieme di norme e di aspettative culturali e sociali su come gli uomini e le donne dovrebbero comportarsi.
Orientamento sessuale: è la direzione dell’interesse sessuale e affettivo verso persone dello stesso sesso, del sesso opposto o di entrambi i sessi, dettato da fattori fisiologici piuttosto che da condizionamenti sociali.
Omosessualità: comportamento o attrazione affettiva e/o sessuale nei confronti di persone dello stesso sesso.
Coming out: dichiarazione volontaria a se stessi a e agli altri del proprio orientamento sessuale.
Outing: rivelazione non autorizzata dell’orientamento sessuale di qualcuno.
Transessuale: persona che sente in modo persistente di appartenere al sesso opposto e, per questo, compie un percorso di transizione che generalmente si conclude con la riassegnazione chirurgica del sesso. Il termine si declina al femminile (“la” transessuale) per indicare persone di sesso biologico maschile che sentono di essere donne (MtF - Male to Female) e al maschile (“il” transessuale) per indicare persone di sesso biologico femminile che sentono di essere uomini (FtM - Female to Male).
Transgender : termine “ombrello” che comprende tutte le persone che non si riconoscono nei modelli correnti di identità e di ruolo di genere, ritenendoli troppo ristrettivi rispetto alla propria esperienza.
Travestito: persona che abitualmente indossa abiti del sesso opposto, indipendentemente dal proprio orientamento sessuale o identità di genere.
Drag queen/drag king: uomo che si veste da donna (queen) o donna che si veste da uomo (king) accentuandone le caratteristiche con finalità artistiche o ludiche.
Omofobia: odio, avversione, paura, del tutto irrazionali nei confronti delle persone omosessuali.
Pride: espressione che indica la manifestazione e le iniziative che si svolgono ogni anno in occasione della Giornata mondiale dell'orgoglio LGBT, nei giorni precedenti o successivi alla data del 28 giugno, che commemora la rivolta di Stonewall, culminata appunto il 28 giugno 1969. I cosiddetti moti di Stonewall furono una serie di violenti scontri fra persone transgender e omosessuali e la polizia a New York. La prima notte degli scontri fu quella di venerdì 27 giugno 1969, quando la polizia irruppe nel locale chiamato Stonewall Inn, un bar gay in Christopher Street, nel Greenwich Village. "Stonewall" (così è di solito definito in breve l'episodio) è generalmente considerato da un punto di vista simbolico il momento di nascita del movimento di liberazione LGBT moderno in tutto il mondo.

Per la redazione delle definizioni è stato consultato il glossario presente in:

Nessun commento:

Posta un commento